Saper vedere una mostra d’arte – Il Senso del sacro. I ragazzi del Genovesi e del Galiani alla mostra

di Gily Reda

Refettorio di San Domenico Maggiore, Napoli
Refettorio di San Domenico Maggiore, Napoli

ITES F. Galiani
Janaina Cavanna III A

Il giorno 17 ottobre del 2018 le classi sono andata, insieme alle classi III A e V A dell’Ites F. Galiani presso San Domenico Maggiore, in occasione della mostra d’arte “Il senso del Sacro” organizzata dalla curia di Napoli.

Nell’attesa dell’arrivo di tutti i compagni abbiamo conosciuto e giocato con il “genio della matematica”.

All’interno del bellissimo convento nella Sala del Capitolo si sono esposti concetti riguardanti la mostra e la Prof.ssa Gily che introduceva i lavori ha mostrato anche alcuni progetti realizzati sul tema del sacro dai bambini e ragazzi la primavera scorsa. Abbiamo visto gli studenti del Carducci di Nola nell’alternanza scuola-lavoro – facendo i ciceroni al Museo di Capodimonte; i ragazzi del De Nicola hanno girato un filmato bellissimo sul sacro di 1.55 minuti, che ha meritato l’applauso di tutti. Abbiamo avuto così uno spunto per un nostro progetto di alternanza scuola-lavoro dedicato al turismo culturale. Un’altra idea nata in questa giornata è stata quella di realizzare un filmato sul bullismo da realizzare con l’aiuto dei docenti, per partecipare ad un concorso per filmati, con una sezione giovani.

È intervenuto alla discussione anche il nostro Preside, M. Ugliano, che ha ricordato l’importanza, nell’educazione di progetti incentrati sulla pedagogia della bellezza.

In seguito, finita la presentazione dell’evento, ci siamo spostati nella vicina Sala del Refettorio, nella foto, dove 40 pittori napoletani contemporanei hanno esposto le loro opere sul tema del sacro, create specificatamente per questa occasione.

Tra le diverse opere ci è stato chiesto di scegliere quella che per ognuno di noi la più bella e spiegare anche il motivo e le sensazioni che provavano nel guardare quelle opere.

Io ho scelto il quadro di Carlo Cordua, “Di nulla” perché mi dava senso di libertà e serenità e immensità.

Questa giornata mi è piaciuta perché è stata un’ occasione per stare insieme alla mia classe, e per conoscere al meglio la piazza San Domenico Maggiore. Questa giornata mi è anche piaciuta perché ho visto tanti quadri nuovi. Più di una giornata scolastica perché abbiamo capito un po’ di cose sull’alternanza scuola – lavoro e ci ha dato diverse idee per fare ciò.

…seguono i commenti degli studenti ai quadri nel PDF

W Eventi Saper vedere una mostra d’arte – Il Senso del sacro

La ricostruzione post terremoto di Ischia apre al condono dell’abusivismo edilizio

di Anna Savarese, Architetto di Legambiente Campania

Il Governo il 27 settembre nel cosiddetto “Decreto Genova”, promulgato per porre in essere le iniziative di messa in sicurezza e ricostruzione di Genova, a seguito del crollo del Ponte Morandi avvenuto il 14 agosto, interviene anche su altre emergenze, tra cui il sisma del 2016 del centro Italia e quello di Ischia del 2017. Alla ricostruzione di Ischia, è dedicato il CAPO III Interventi nei territori dei Comuni di Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno dell’Isola di Ischia interessati dagli eventi sismici verificatisi…

W Culture Savarese La ricostruzione post terremoto di Ischia apre al condono dell’abusivismo edilizio

 

Il buco nero della rete: il lato oscuro del web

di Vincenzo Curion

“non c’è bisogno di andare sul deep web per rischiare di imbattersi in materiale rubato o in materiale che cade nella zona grigia della pornografia e in quella nera della pedopornografia. “Basti pensare, ha aggiunto il dirigente, “che molto spesso riceviamo segnalazioni di truffe e di raggiri anche su semplici siti di e-commerce, dove si organizzano vendite tra privati di prodotti di ‘seconda mano’”.

W Eventi Curion Il buco nero della rete – il lato oscuro del web

Il blu di Michele Roccotelli, alla Mostra “Il Senso del Sacro”

(a San Domenico Maggiore, Napoli, fino al 20 ottobre)

di C. Gily Reda

Luminescenze e finestre valgono per Roccotelli a far entrare il colore della vita quotidiana nella tela. Restituisce lo sguardo di una giornata felice, una di quelle in cui il mondo sembra degno della definizione di Leibniz: che questo sia il migliore dei mondi possibile – e non c’è un Voltaire a gridare “svegliati!” a Candide.

Ma non è un ingenuo l’artista, come non era ingenuo Leibniz. Il male del mondo, il buio, sono realtà cui purtroppo nessuno può trovare scappatoie; l’ansia è la prima caratteristica del sentire dell’uomo, forse del vivente in ogni sua forma, il suo modo d’intendere il pericolo e fare che la paura invece di bloccare stimoli l’ingegno. E nasce il coraggio, il sapere che…

W Eventi Gily Il blu di Michele Roccotelli, alla Mostra “Il Senso del Sacro”

Tesori nascosti. La villa romana di Lauro

di Vincenzo Curion

Proprio in occasione dell’ultima domenica di settembre, è stato possibile accedere all’area archeologica della villa romana che si trova al confine tra il comune di Taurano e il comune di Lauro, a pochi metri dal convento di San Giovanni del Palco, sotto cui si estende ancora per alcune decine di metri. Allo scavo, posto al di sotto del piano del piazzale antistante il convento, si accede attraverso un piccolo percorso che dà al cancello d’ingresso, attraverso il quale si entra sotto la struttura coperta, ma molto poco frequentata, che ospita le mura di quella che fu…

W Iconografia Curion Tesori nascosti. La villa romana di Lauro